L’Iva nel funerale non ci va

L’Iva nel funerale non ci va

Alcune imprese di onoranze funebri (disoneste) sono solite imbrogliare i clienti con mezzi furbescamente ingannevoli o con vere e proprie truffe, come l’aggiunta dell’Iva nel funerale. Sappiamo che si tratta di una pratica piuttosto usata per rincarare il conto finale dei servizi funebri erogati da parte di imprese di pompe funebri scorrette, che pensano unicamente al guadagno a discapito delle condizioni già dolorose in cui versano le persone richiedenti un funerale. Leggi tutto



Bare spacciate per prodotti artigianali

bare Romania

La scelta tra le bare proposte per il proprio caro defunto

Quando ci si rivolge a un’impresa di pompe funebri per l’organizzazione di un funerale, a seguito del lutto di un familiare o il decesso di una persona cara, è normale che gli operatori funebri prospettino al cliente una gamma di possibilità. Oltre alla scelta del tipo di funerale, se con incinerazione (cremazione) o seppellimento (tumulazione in loculo, inumazione sotto terra), vi è una moltitudine di servizi funebri, procedure, accessori funebri cui si può attingere per rendere l’ultimo saluto il più dignitoso possibile, naturalmente secondo i gusti e le possibilità economiche di ciascuno. Tra le varie decisioni da prendere, ci sono valutazione e preferenza della bara in cui collocare la salma dell’amato defunto.

Leggi tutto



Corruzione all’ospedale Sacco di Milano: le ombre del settore funebre

Corruzione al Sacco di Milano

Venuto alla luce un caso di corruzione all’ospedale Sacco di Milano: denunce per tre coinvolti

Nei giorni scorsi abbiamo appreso da un articolo uscito sul giornale online Milano Today dell’ennesimo caso di corruzione nel settore dei funerali. Nel testo vengono riportati dettagli circa le persone coinvolte e la struttura ospedaliera in cui si sono verificati i fatti legati all’ambito funerario. Trattasi del Sacco di Milano, la cui direzione generale ha segnalato la presunta attività illecita dell’addetto all’obitorio in accordo con i dipendenti di due imprese funebri. Insieme ad altri tre esposti è scattata un’indagine investigativa da parte delle autorità competenti, con successiva interdizione dei tre operatori dal pubblico esercizio su decisione del giudice. Leggi tutto



L’iva nel funerale? Non esiste!

Iva nel funerale

Un articolo che chiarisce se l’iva nel funerale c’è o non c’è

Abbiamo ricevuto nuove segnalazioni di clienti che lamentano situazioni poco chiare per quanto riguarda i conti salati dei funerali presentati da alcune imprese funebri a Milano. Nello specifico, la cifra finale del funerale viene rincarata con la voce sull’Iva. È bene fare chiarezza. C’è chi dice che l’Iva vada conteggiata e chi dice che no, ovvero l’Iva non debba essere calcolata per un funerale. L’Iva nel funerale è quindi da inserire nel pagamento del servizio funebre? Noi diciamo com’è la realtà e vi leviamo ogni dubbio: l’Iva nel funerale non si paga. Perché non esiste, né al 10% né al 22% o in altre percentuali. Leggi tutto



Psss… Ti è morto un famigliare? Ce l’hai l’impresa funebre per organizzare il funerale?

Impresa - Outlet del funerale

Alcuni componenti dello staff degli ospedali della città di Milano e dell’area metropolitana continuano imperterriti a suggerire le imprese di pompe funebri a quelle famiglie colpite dalla morte di un famigliare. Stavolta però non si parla più degli addetti alle camere mortuarie o all’obitorio, ma addirittura in reparto. Leggi tutto