Approfondimento cremazione: che cos’è l’urna cineraria (o urna ceneri)? Di che materiale sono fatte le urne per contenere le ceneri dei morti?

Urna cineraria

I familiari, colpiti da lutto, che prediligono l’incinerazione della salma (cremazione), al posto di riporre il corpo del defunto nel loculo (tumulazione) o sotto terra (inumazione), chiedono spesso all’impresa di pompe funebri alcuni dettagli circa l’urna cineraria (o urna ceneri o ancora urna funeraria), oltre alle classiche informazioni per l’organizzazione di un funerale.

Che cos’è l’urna cineraria? A cosa serve?

La parola urna funeraria (o urna cineraria) deriva la latino cinis, -eris, ovvero cenere. In sostanza, è un vaso o un cofanetto che accoglie le ceneri del defunto, ricavate dal processo di cremazione avvenuto nel forno crematorio.

Un po’ di storia sulle urne cinerarie

La pratica di cremare i defunti e raccogliere i loro resti in un recipiente o vaso è storicamente dimostrata dal ritrovamento nel sito arcaico di Jiahu, in Cina, di almeno trentadue sepolture risalenti al 7000 (avanti Cristo). Invece in Occidente, nella fattispecie in Europa Centrale e nell’Italia centro-settentrionale, la cinerazione risale all’età del bronzo, ossia tra il 3500 (avanti Cristo) e il 1200 (avanti Cristo). Poi, l’affermazione del Cristianesimo ha messo in disparte questa modalità per conservare i resti mortali delle persone.

Di cosa sono fatte le urne cinerarie (o urne ceneri o urne funerarie)?

Le urne ceneri, generalmente costruite in forma circolare, possono essere di diversi materiali. Ad esempio, il marmo, la pietra, il metallo come il bronzo, l’alabastro, il vetro, la ceramica. Ci risulta che alcuni abbiano usato anche la pasta del pane. Nel caso di specie, si sta parlando dell’urna esterna (ovvero l’involucro), che può essere lavorata, decorata e composta da materiali fragili, ma che generalmente non conserva le ceneri del morto.

L’urna interna, dove ci sono i resti del defunto

L’urna interna, invece, contenuta nell’urna esterna (o involucro) è una sorta di bussolotto in zinco o in alluminio che deve presentare caratteristiche di resistenza e infrangibilità. Le parti contenenti le ceneri del defunto, ovvero una base concava e il coperchio, vengono obbligatoriamente saldate dallo stesso gestore del crematorio prima della consegna dell’urna al cliente, al fine di evitare dispersioni delle ceneri non autorizzate. Nel bussolotto con le ceneri saranno inoltre riportate le generalità del morto: nome, cognome, data di nascita e data di morte.

Quanto pesa un’urna ceneri?

Nel caso in cui vi siate chiedendo quanto possa pesare un’urna ceneri, ecco la risposta: 2 Kg tra involucro (urna esterna) e contenitore interno e 3 chilogrammi di ceneri per una persona adulta. In totale, 5 Kg.