fbpx

Turisti irrispettosi scambiano il cimitero come luogo per fare pic-nic, per prendere il sole o per scattarsi selfie

Il cimitero dovrebbe essere un luogo sacro, nel quale riposano i defunti e i loro parenti li ricordano. Il condizionale è d’obbligo nel momento in cui si parla di Manarola, località delle Cinque Terre (Liguria), dove i turisti, sempre con più frequenza e menefreghismo, trasformano il camposanto in un bivacco. Almeno secondo un articolo de Il Giornale.

Tra una tomba e l’altra si svolgono pic-nic e altre attività ludiche…

Sono numerosi i visitatori che durante il giorno affollano le viuzze del borgo di Manarola e finiscono per gozzovigliare al cimitero locale. I turisti infatti allestiscono veri e propri pic-nic tra lapidi e tombe, qualcuno si mette a torso nudo in cerca della migliore abbronzatura, qualcun altro scala le cappelle mortuarie per conquistarne “la vetta” e scattarsi un selfie o una fotografia al panorama.

Le conseguenze agli atti dissacranti

Visto il malcontento generale e la mancanza di rispetto per la dimora del caro estinto si è passati alle contromisure: il cimitero sarà dotato di lucchetto e sarà soggetto a una limitazione degli orari di accesso per i residenti.

 

Scritto da

Non ci sono commenti a “Turisti irrispettosi scambiano il cimitero come luogo per fare pic-nic, per prendere il sole o per scattarsi selfie”

  1. […] altro cimitero snaturato dalla sua funzione. Dopo aver raccontato del camposanto delle Cinque Terre, bersagliato da turisti irrispettosi che, tra lapidi e tombe, prendono il sole a torso nudo, fanno […]