fbpx

Sesto San Giovanni: Infiamma la polemica sul funerale convenzionato

 Riportiamo quanto pubblicato da NordMilano24.it e tralasciamo ogni commento:

“Il caro estinto fa discutere la politica sestese. Forza Italia denuncia che a Sesto San Giovanni i funerali in formula convenzionata con il Comune hanno un costo fino a oltre 2 volte superiore rispetto all’equivalente praticato a Milano.

Pubblichiamo il comunicato stampa diffuso dal gruppo di Forza Italia. E invitiamo l’amministrazione comunale a rispondere.

“I funerali sono sempre stati un business, e chi paga per salutare per l’ultima volta il proprio caro lo sa bene. Purtroppo. Oltre al dolore, quindi, anche l’esborso di denaro che può essere proibitivo per le persone meno abbienti.  Proprio per venire incontro a questa categoria di persone, i Comuni applicano una convenzione in cui i prezzi sono concordati con le imprese, affinché chiunque, o quasi, possa celebrare l’addio al caro estinto in maniera dignitosa. Ma c’è l’eccezione: Sesto San Giovanni. Stranamente, a seguito di 2058 decessi negli ultimi tre anni, non risulta alcuna richiesta protocollata all’Ufficio di Stato civile riguardo i funerali in convenzione. Le imprese locali però applicano la convenzione ma il prezzo è ben due volte e mezzo superiore a quello di Milano. Una “dimenticanza” da parte del Comune che fa pensare male, come dichiara lo stesso Di Stefano: “Non è concepibile che a Milano il prezzo per celebrare un funerale convenzionato è di 1.054 Euro, mentre a Sesto, per il medesimo trattamento, il prezzo è addirittura di 2.500.
Sembra sul territorio sestese esista una sorta di lobby locale e politica che fino ad oggi abbia speculato sui familiari dei deceduti che sono sempre stati costretti a pagare prezzi secondo listino, quindi molto più alti, rispetto a quelli dichiarati dal mercato”.
Il sindaco Pd, Monica Chittò, e la sua giunta tacciono ma sembrachiaro che una convenzione pubblica, che non ha finalità di profitto ma solo quella di fornire prezzi inferiori a quei soggetti che non si possono permettere di esborsare denaro per un funerale tradizionale, a Sesto non venga affatto applicata.  La denuncia di Forza Italia, che sempre con Di Stefano ha presentato una interrogazione al sindaco, è destinata a creare non pochi grattacapi ad una Amministrazione che appare sempre più ostaggio di logiche di potere pagate a caro prezzo dai cittadini”.

Scritto da

Non ci sono commenti.

Scrivi una risposta

Messaggio