Birra cancerogena, scandalo in Germania. E non è la prima volta…

tuttofunerali blog: Birra alla spina made in Germany

tuttofunerali blog: Birra alla spina made in Germany

Dopo Peroni venduta alla giapponese Asahi, la birra torna nuovamente in prima pagina. E stavolta la notizia fa ancora più riflettere. L’Istituto per l’ambiente di Monaco ha analizzato 14 noti brand, tra cui Beck’s, Paulaner e Warsteiner, rinvenendo, in alcune di queste, tracce di glifosato, uno degli erbicida tossici più utilizzati in agricoltura. Incredibili i valori scovati: fino a 29,74 microgrammi per litro, un livello quasi 300 volte superiore al limite consentito per legge.

Non è tuttavia la prima volta che rinomate bevande fan parlare di sé non per un’eccellente freschezza, quanto per la presenza di alcune sostanze non esattamente salutari. L’esempio più famoso è certamente quello di Coca-Cola: nel 1999 il basso livello qualitativo dell’anidride carbonica utilizzata nella produzione della celebre bibita, unita ad una vernice rivelatosi tossica presente negli imballaggi, portò a numerose intossicazioni in Belgio. Il contraccolpo per Coca-Cola fu enorme sia a livello di immagine (fu subito evidente l’assenza di importanti norme aziendali volte ad affrontare improvvise situazioni di crisi) che di vendite (da qui l’ascesa di popolarità di Pepsi del Vecchio Continente, fino ad allora drink apprezzato solo in Usa). E ancora, cambiando settore, non si può non scordare il recente Volkswagen gate, con la storica azienda tedesca accusata di falsificare le emissioni di CO2 dei propri vendutissimi veicoli e quindi costretta a richiamare alcuni modelli.

Sin dalla propria fondazione, Outlet del Funerale ha invece sempre cercato di perseguire un politica di trasparenza ed attenzione a 360 gradi nei confronti del cliente. Da cifre chiare e volutamente pubblicate sul proprio sito web fino a prodotti interamente costruiti in Italia in cui risulta semplice ricostruire la filiera, passando per l’assenza di quegli squallidi tentativi comuni a molte aziende del settore volti ad accaparrarsi un servizio sostando fuori dalle camere mortuarie, lucrando sul difficile momento psicologico comune a chi si ritrova improvvisamente privato di un proprio caro. Ed è il cliente stesso a riconoscere ad OdF questi valori: i numerosi questionari anonimi (sotto un esempio) raccolti e compilati da chi ha avuto a che fare con Outlet raccontano di giudizi sul servizio svolto il più delle volte compresi tra 9/10 e 10/10, a testimonianza di quanto stia a noi a cuore che il cliente si senta seguito e rassicurato in giornate sicuramente complicate e particolari da affrontare.

Funerale : Questionario di valutazione del servizio prestato da outlet del funerale; opinioni su outlet del funerale; testimonianze su outlet del funerale

Funerale : Questionario di valutazione del servizio prestato da outlet del funerale; opinioni su outlet del funerale; testimonianze su outlet del funerale

Scritto da

Tutto Funerali: il blog di Outlet del Funerale - Milano | Seguici su Facebook Twitter o Contattaci

Non ci sono commenti.

Scrivi una risposta

Messaggio