Attenzione alla nuova truffa che spopola fra le imprese funebri

Segnaliamo oggi un comportamento scorretto posto in atto da alcuni operatori funebri per accaparrarsi dei funerali e del quale siamo venuti a conoscenza.

Alcuni Clienti, allettati da una pubblicità con un prezzo particolarmente vantaggioso per un funerale, ci hanno riferito di aver telefonato per un preventivo funebre ad alcune imprese funebri; il prezzo pubblicizzato è, ovviamente, inferiore a quello pubblicizzato da Outlet del Funerale.

Alla richiesta di spiegazioni sui servizi effettivamente prestati da queste sedicenti imprese funebri si sono poi sentiti chiedere: “ma volete gli uomini per eseguire il funerale?”.

Ma che domanda è….???  Come può farsi un funerale senza uomini di servizio? Sono i parenti a portare il cofano funebre????

Sarebbe una cosa da ridere, se non fosse per il fatto che si continua a SPECULARE sul dolore di qualcun’altro  con il solito atteggiamento e comportamento da “furbetti incalliti del rione” ……

Il settore funebre è ancora purtroppo affollato da speculatori e da molti operatori che non si rassegnano a lavorare, a svolgere correttamente il proprio lavoro in quanto sono convinti che i Clienti allocchi dureranno all’infinito! E sugli allocchi hanno costruito il proprio business.

Ricordatevi – e di questo si è già occupato il garante della pubblicità condannando più di un’impresa per pubblicità ingannevole –  per disposizione normativa il funerale deve essere eseguito SOLO e SOLTANTO da personale dell’impresa funebre (in numero minimo previsto di QUATTRO ADDETTI) avente i requisiti previsti (fra l’altro particolari corsi formativi certificati da Regione Lombardia, per la nostra regione): i parenti non possono assolutamente – per ovvie ragioni di sicurezza sul lavoro e d ‘igiene – occuparsi del funerale!!!

In pratica sarebbe come pubblicizzare il prezzo BASSO di una autovettura  chiedendo poi, al momento di comprarla, se uno vuole il motore, quotandone il prezzo a parte!

La richiesta di un sovrapprezzo per la fornitura di PERSONALE  è pertanto una TRUFFA vera e propria posta in essere da alcuni impresari funebri in quanto, come correttamente disposto dall’autorità garante della pubblicità, il prezzo pubblicizzato per un funerale deve consentire di svolgere quel servizio funebre, e deve quindi includere tutto quanto essenziale per eseguirlo.

Ricordate, sono essenziali:

  • il disbrigo delle pratiche in Comune per avere il documento di trasporto del cadavere;
  • il carro funebre;
  • il cofano funebre;
  • la targhetta identificativa (alcune imprese fanno pagare a parte anche la targhetta identificativa, ma anche questa è una TRUFFA perchè obbligatoria dai regolamenti di Polizia Mortuaria!);
  • i piedini della cassa (venduti anch’essi al prezzo di euro 50 ciascuno – sono quattro -;  debbono essere gratis!!)
  • le viti per chiudere il cofano funebre (famosa era un’impresa funebre di Milano che faceva pagare due euro di supplemento per ogni vite…. e sono 24 viti ….);
  • i quattro addetti al servizio (abbiamo già visto….);
  • i trasporti dal luogo del decesso al luogo delle esequie (attenzione il trasporto in Chiesa NON è obbligatorio e certe imprese funebri fanno pagare pure quello come supplemento – in questo caso possono -; anche se io le manderei a scopare il mare….!)

Sono aggiuntivi (ma spesso uno non ci pensa)…:

  • il segno religioso sul cofano funebre (in Outlet del Funerale è gratuito);
  • l’imbottitura del cofano funebre (……. tenete conto che RARE IMBOTTITURE del 1300…… FATTE DI RARA SETA PRODOTTA DA BACHI DA SETA ALBINI E MANCINI:::::…. RIFINITE A MANO DA NONNE ULTRACENTENARIE DURANTE LA LUNA PIENA……. sono state pagate 700.00 euro …. quando erano di poliestere e costavano 25,00 euro….). Sembra da non credere ma ci sono ancora oggi persone che ci cascano………. spendono all’IKEA 20 euro per le tende della sala …… e settecento euro per l’imbottitura in poliestere della cassa della nonna …… perchè gli volevano bene e volevano qualcosa di speciale; in tutti i pacchetti Outlet del Funerale l’imbottitura (base/di lusso per alcuni pacchetti) è inclusa nel prezzo!
  • i fiori (quasi tutti i pacchetti dei funerali di Outlet del Funerale hanno i fiori inclusi o sono forniti ad un prezzo risibile…);
  • le maniglie  (famosa era, sempre la stessa,  impresa funebre di Milano che imponeva le maniglie di un cofano funebre facendole pagare 50 euro ciascuna…. e sono 4 maniglie, a volte 6 ….);
  • i manifesti (non consentiti a Milano);
  • la coccarda, il tavolino ed il registro firme  (inclusi in quasi tutti i funerali di Outlet del Funerale);
  • l’urna ceneri in caso di cremazione  (alcuni crematori forniscono delle urne ceneri gratuite in quanto comprese nel prezzo della cremazione (anche in questo caso alcune imprese funebri si fanno pagare l’urna a parte duplicando il ricavo….. e dandovi l’urna ceneri fornita dal crematorio gratis …):
  • i certificati ( quasi tutti i pacchetti Outlet del Funerale hanno i certificati inclusi; a volte vi chiedono 10 euro ciascuno …);
  • il trasporto del defunto nella casa funeraria;

….. e tutto il resto che, se confezionato ad arte, può far costare un funerale diverse migliaia di euro ……….. quando magari il prezzo pubblicizzato era 850,00 euro … o giù di lì…

Valgono sempre le stesse regole: soprattutto nel caso di un decesso e di un funerale:

Riflettete, pensate e informatevi

Se cercate su google il nome dell’impresa funebre alla quale magari state pensando di affidare il funerale di un Vostro caro ….. magari ne scoprite delle belle ….. e Voi la scampate……

Non aggiungete al danno (il lutto di un Vostro caro) pure la beffa (il pagare cose inesistenti).

Ultima cosa, ma importante

Spesso degli impresari funebri attaccano e accusano OUTLET DEL FUNERALE di denigrare la categoria  delle imprese funebri facendola sembrare tutta una massa di avventori e farabutti quando, invece, ci sono anche operatori onesti.

Outlet del Funerale è sicuramente cosciente che ci sono altri impresari funebri bravi, onesti e che svolgono bene il loro lavoro,…. ma quello che diciamo noi chiaramente alla gente, che pubblichiamo sui giornali, sui manifesti (che ogni giorno vediamo strappati in strada), in internet,  …… mi dite un’altra impresa funebre che lo pubblicizza?????

Nemo propheta in patria

ODF

Scritto da